Le strategie di marketing aziendale devono includere anche il web

Marketing e comunicazione aziendale possono escludere il web? La risposta è scontata... ma non per tutti!

L’imprenditore, si sa, è esigente per natura.
È “giustamente” esigente per natura: si espone in prima persona, mettendo in ciò che fa tutto ciò che può dare. E in quello di cui non si occupa direttamente, ma di cui la sua attività ha bisogno, si aspetta (da collaboratori, fornitori, partner, dipendenti, ecc.) una risposta efficace sopratutto in termini di business.Il business deve infatti essere efficace, consono e produttivo (qualsiasi sia la sua “natura” o “provenienza”).
Il web, o meglio, chi opera nel web – e si identifica come partner o fornitore del suddetto imprenditore – non esula da tale esigenza.
Il web è una realtà multiforme. Le sue funzionalità non sono complesse, ma la sua evoluzione velocissima e continua, rende difficile la sua rapida comprensione.

 

 

Vediamo ora come rispondere alla domanda. Partiamo in primis dal definire il concetto di marketing:

Immagine news Strategie Marketing

Il marketing è un ramo dell’economia che si occupa dello studio descrittivo del mercato e dell’analisi dell’interazione del mercato e degli utilizzatori con l’impresa. Il termine prende origine dall’inglese market (mercato), cui viene aggiunta la desinenza del gerundio per indicare la partecipazione attiva, cioè l’azione sul mercato stesso. Marketing significa letteralmente “piazzare sul mercato” e comprende quindi tutte le azioni aziendali riferibili al mercato destinate al piazzamento di prodotti, considerando come finalità il maggiore profitto e come causalità la possibilità di avere prodotti capaci di realizzare tale operazione finanziaria.

Questa (riassunta…) la definizione presa da Wikipedia.

 

Definizione “tecnica” ma, a mio modesto parere, piuttosto scarna e riduttiva se pensiamo al concetto di “marketing” come un insieme complesso di teorie e operazioni in continuo mutamento e crescita, un processo di adattamento del modo di comunicare e posizionarsi coinvolto oggi nella rivoluzione dei social networks e del personal branding relazionale. Impossibile quindi pensare al marketing come ad una “cosa” rigida, immobile.

 

 

I miei clienti – o potenziali tali – mi chiedono spesso se il web (e il web marketing) sia qualcosa di utile/necessario per avere un ritorno diretto in termini di visibilità, di contatti e, quindi, di fatturato.
“Devo avere per forza un sito web? Serve?”
È una domanda che mi fanno spesso. È un po’ triste, ma è così.
Ok, è parecchio triste.
Immagine news Strategie Marketing 2Il web coinvolge oggi tutte le dinamiche della comunicazione aziendale (e commerciale) portando nuova linfa vitale e generando – a fronte di un bacino di utenza pressoché illimitato ed allo stesso tempo “targettizabile” – nuove forme di contatti attraverso le dovute strategie di marketing.
Oggi parliamo di relazioni date dalla presenza massiccia dei social networks, capaci di aver creato  un passaggio fondamentale nella storia dell’economia e del marketing: il passaggio dalla comunicazione univoca (azienda → target) alla conversazione (azienda ↔ target).
“Non mi basta un sito per essere visibile?”
NO!
Il mezzo a disposizione è eccezionale (il web), ma a fare la differenza ed essere il vero plus per una  azienda è la strategia alla base della comunicazione online. Il marketing non si compra come fosse un etto di mortadella o uno zaino o una pentola. Non è un servizio di “pizza a domicilio” ne tanto meno un “noleggio di scooter”.

 

Essere presenti sul web è fondamentale, ma saperci “stare” in maniera strategica è tutta un’altra storia.

Certo, l’imprenditore può anche decidere che gli basta “esistere” online, ma – tornando all’inizio di questo post, dove dicevo: “L’imprenditore, si sa, è esigente per natura.” e “Il business deve infatti essere efficace, coerente e produttivo (qualsiasi sia la sua “natura” o “provenienza”)” – mi sembra ovvio che la scelta più razionale è quella di far vivere una attività online secondo una pianificazione precisa e articolata che possa prevedere più variabili e scenari possibili.

Il marketing non può quindi assolutamente fare a meno del web!
La domanda ora è questa: possono quindi le aziende fare a meno del web marketing?

Fabio Balista – Marketing Manager

 

Approfondisci leggendo altri articoli correlati a Advertising Social Media Web Marketing

Lascia un commento
Richiedi un preventivo totalmente gratuito

Chiamaci al numero 0721 283799 o compila il modulo per chiedere informazioni, un preventivo di spesa o un appuntamento per discutere un progetto, sarai presto ricontattato. Tutti i campi sono obbligatori