Graph Search: anticipazioni, opinioni... e speculazioni

Ci siamo quasi. Tutti sanno che sta per uscire Graph Search il nuovo prodotti di casa Zuckerberg, un motore di ricerca sociale e interno a Facebook. Un motore che comprende immagini, video e connessioni.

Facebook Graph Search

Veniamo subito al suo funzionamento.

Lungi dall'essere un “Web Search” (a detta di Zuckerberg... ci crediamo?), Graph Search riscrive il modo di porsi nei confronti di un motore di ricerca e consente di ricercare ogni cosa sia stata condivisa su Facebook, dal momento che quanto è condiviso e reso pubblico potrà essere oggetto di ricerca, senza violare perciò le norme sulla Privacy. I risultati ottenuti saranno quindi diversi da persona a persona, visto che dipenderà da ciò che si è condiviso o che i nostri amici hanno postato.

Il tipo di ricerca che ne risulta perciò integra tutti i dati e le informazioni che il social network accoglie ogni giorno: condivisioni, luoghi, foto, video, interessi.

In breve, potrete cercare ad esempio “Persone a cui piace Artistiko che vivono a Pesaro”.

Tutto bello e (quasi) innocuo fin qui. Innocuo, appunto.
E la domanda sorge spontanea: chi, se non le aziende soprattutto, avrà interesse a sfruttare questo tipo di ricerca combinata?
Dal punto di vista commerciale infatti - visto che ce n'è sempre uno quando sono giganti come Facebook a muoversi - sarà possibile interrogare il Graph Search su quali sono i luoghi visitati dagli amici (e relativi esercizi commerciali coinvolti...), quali film hanno visto di recente o qual'è l'ultimo libro letto. Con la notevole portata virale che questa combinazione di chi-ha-fatto-cosa si porta dietro!

Inoltre per qualsiasi azienda sarà iper-amplificata la possibilità di targettizzare il suo pubblico con molte basi di segmentazione: criterio geografico, demografico, stili di vita, interessi...

Quindi, presumiamo, ci sarà anche la pubblicità, sebbene ciò non sia stato esplicitamente annunciato da tale Mark Z., ma neppure negato.

Per chi volesse, attualmente alla pagina facebook.com/about/graphsearch viene illustrata la novità e ed è possibile iscriversi alla “Lista d’Attesa“ per testare questa rivoluzionaria forma di social search.

Per tutti gli altri: non ci resta che aspettare, scommettere/speculare e stupirci (in un senso o nell'altro).

Approfondisci leggendo altri articoli correlati a Social Media Web Marketing

Lascia un commento
Richiedi un preventivo totalmente gratuito

Chiamaci al numero 0721 283799 o compila il modulo per chiedere informazioni, un preventivo di spesa o un appuntamento per discutere un progetto, sarai presto ricontattato. Tutti i campi sono obbligatori